Home » Notizie » Novità normative in materia di marchi di impresa: marchi collettivi e di certificazione
Notizie
Novità normative in materia di marchi di impresa: marchi collettivi e di certificazione
Novità normative Marchi di impresa
31-12-2020

Entro il 31 dicembre 2020 i titolari di marchi collettivi nazionali  registrati ai sensi della normativa previgente al D.Lgs. 20.02.2019, n. 15, che ha modificato la disciplina dei marchi d'impresa in adeguamento alla normativa comunitaria, per mantenere in vita il titolo dovranno presentare domanda all'Ufficio italiano brevetti e marchi per la conversione dei propri segni in marchi collettivi o di certificazione, così come previsti dalla nuova disciplina.

In caso di mancata presentazione della domanda di conversione, il marchio decade a decorrere dalla data di scadenza del termine.

Per le domande di marchio collettivo ancora in corso di registrazione, I soggetti che hanno presentato la domanda possono invece, entro il medesimo termine, riavviare l'istruttoria presentando istanza di conversione della stessa in domanda di registrazione di marchio collettivo o marchio di certificazione, ai sensi della nuova disciplina.
In tal caso, gli effetti della registrazione del marchio risultante dalla domanda di conversione decorrono dalla data di deposito della domanda di registrazione convertita.
In caso di mancata presentazione della domanda di conversione entro il termine di cui sopra, le domande di registrazione di marchi collettivi nazionali ai sensi della normativa previgente si considerano ritirate.  

Procedura
La conversione deve avvenire attraverso il deposito di una nuova domanda di registrazione di marchio collettivo o di certificazione, ai sensi della nuova disciplina, avendo cura di indicare nel campo note la seguente frase "Conversione in marchio di certificazione (o collettivo a seconda dei casi), così come definito dal decreto legislativo 15 del 20 febbraio 2019, del marchio collettivo avente numero di domanda … (inserire il numero di deposito del marchio collettivo registrato secondo la normativa antecedente il D.lgs. 15/2019; nel caso di marchio collettivo già rinnovato, inserire il numero dell’ultima domanda di rinnovo)”.

Alla domanda di conversione dovrà essere allegato il regolamento d'uso del segno, aggiornato in coerenza alla disciplina in vigore e alla scelta di conversione formulata dall'istante.

Modulo di domanda (MA-RI):
https://uibm.mise.gov.it/attachments/article/2036086/Modulo%20MA-RI_CDC.pdf

Informazioni sulla compilazione della domanda e sui costi:
https://uibm.mise.gov.it/attachments/article/2036086/MARCHIO_1%C2%B0_deposito_ISTRUZIONI.pdf

Ulteriori informazioni:

https://www.lg.camcom.it/pagina2445_novit-normative-in-materia-di-marchi-di-impresa-marchi-collettivi-e-di-certificazione.html

https://uibm.mise.gov.it/index.php/it/marchi/il-marchio-collettivo-e-il-marchio-di-certificazione/marchio-collettivo-prorogata-al-31-dicembre-2020-la-scadenza-per-le-istanze-di-conversione

Contatti Ufficio Marchi e Brevetti 
e-mail marchibrevetti@lg.camcom.it

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

CONTATTI IN EMERGENZA COVID-19

Sono attivi i seguenti numeri telefonici dedicati alle informazioni su accesso ai servizi e contatti e-mail degli uffici:

0564 430224 su Grosseto
- da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 13

0586 231270 su Livorno
- da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 13

0586 231242 su Livorno
- da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle 12


SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Pagamenti con PagoPA

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA