Imprese di pulizie

Riferimenti normativi

  • Legge n. 82 del 25 Gennaio 1994
  • D.M. 7 luglio 1997, n. 274
  • D.M. 4 ottobre 1999, n. 439
  • Art. 7, 8, D.P.R. 14 dicembre 1999, n. 558
  • D.L. 31.1.2007, n. 7  art. 10 comma 3
  • D.lgs 126/2016 - D.lgs 222/2016

 

Rientrano nell’attività di impresa di pulizie le attività di:

a) pulizia – tutti i procedimenti ed operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza;

b) disinfezione – tutti procedimenti ed operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati ed aree di pertinenza, la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni;

c) disinfestazione – tutti i procedimenti ed operazioni atti a distruggere piccoli animali;

d) derattizzazione – tutti procedimenti ed operazioni atti a determinare o la distruzione completa o la riduzione del numero della popolazione di ratti e topi;

e) sanificazione – tutti i procedimenti ed operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizia disinfezione e/o disinfestazione ovvero mediante il controllo del miglioramento delle condizioni di microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore.

Non rientrano nell’applicazione della normativa:

  • la pulizia dei caminetti;
  • lo spurgo dei pozzi neri;
  • la sterilizzazione di terreni e ambienti;
  • la pulizia di arenili, strade, piazze, cigli stradali;la manutenzione e pulizia di giardini, corsi d’acqua e sentieri, la disinfestazione o fumigazione, in locali confinati, di merci etc.

Requisiti per l’esercizio dell’attività >>


Fasce di classificazione >>


Modalità di presentazione e modulistica

Le imprese che intendono iniziare una delle attività sopracitate devono presentare una SCIA al SUAP competente per territorio utilizzando la procedura telematica STAR.

Per le sole attività di pulizie e disinfezione la SCIA può essere presentata al SUAP o direttamente alla Camera di Commercio, allegandola alla pratica di Comunicazione Unica con la quale si comunica l’inizio dell’attività al registro imprese utilizzando il modello SCIA PULIZIE E DISINFEZIONE (file DOC).


Variazione del responsabile tecnico (solo per attività di derattizzazione, sanificazione,  disinfestazione)
La variazione del responsabile tecnico è soggetta alla presentazione della SCIA al SUAP se comporta anche una modifica dell'attività (es. impresa di derattizzazione che aggiunge sanificazione).

Quando l'attività non varia, la nomina o la sostituzione del Responsabile Tecnico viene presentata solo al Registro delle Imprese, utilizzando la modulistica camerale (file PDF).


Termine di presentazione della pratica
Nella pratica del Registro delle Imprese, dovrà essere indicata, come data di inizio attività, la data di presentazione della SCIA al SUAP in caso di SCIA unica o la data del  rilascio dell'autorizzazione/nulla osta in caso di SCIA condizionata.

Per le sole attività di pulizie e di disinfezione, nel caso in cui la SCIA sia presentata direttamente alla Camera di Commercio, nella pratica del Registro delle Imprese dovrà essere indicata, come data di inizio attività, la data di invio della pratica.


Diritti e bolli

Oltre ai diritti e bolli previsti per le sopracitate pratiche Registro Imprese sono dovuti ulteriori diritti di segreteria pari ad € 9,00 per le imprese individuali e € 15,00 per le società.


Sanzioni >>


Provvedimenti disciplinari >>


Adozione delle sanzioni e dei provvedimenti disciplinari - Ricorsi >>

Ultima modifica: lunedì 25 giugno 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

 

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586 231.308-257; e-mail: occ@lg.camcom.it)

SEDE DI GROSSETO
Orario al pubblico uffici/servizi protesti, ambiente, panel olio, concorsi a premio e informazioni per marchi e brevetti:

08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 martedì

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT98 C030 6913 9991 0000 0046 015 (BIC: BCITITMM)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA